Nuda proprietà

Vendere la nuda proprietà significa mettere sul mercato l'immobile di proprietà, conservando però per sé il diritto di viverci per tutta la vita. Il proprietario viene detto "usufruttario" e l'acquirente prende nome di "nudo proprietario" perché ha il diritto di proprietà dell'immobile ma non quello di usufruirne. Alla morte del venditore il diritto di usufrutto si trasferisce interamente all’acquirente, il quale diviene, quindi, pieno proprietario.

Il valore della nuda proprietà è la differenza tra il valore della proprietà e il valore dell'usufrutto. Il valore dell'usufrutto è uguale al prodotto tra rendita annua e coefficienti variabili calcolati in base all'età e determinati dal Ministero dell'Economia.

 

© Riproduzione Riservata 

Forse non tutti sanno che...
Forse non tutti
sanno che...
L'esperto risponde
L'esperto
risponde